Sono almeno 50 i migranti che ogni giorno arrivano a Ventimiglia sperando entrare in Francia. Nella città di confine, secondo la Caritas, ci sono almeno 400 stranieri. “E’ una situazione insostenibile, fermateli prima che arrivino in città – dice all’Ansa il sindaco Enrico Ioculano – Con questi numeri, davvero non si regge. Anche nell’eventualità in cui riuscissimo a reperire i locali, ci vorrà del tempo prima di essere operativi Se i migranti non devono più arrivare a Ventimiglia, siano rafforzati i controlli”.
“Abbiamo come ospiti 400 persone, tra cui una decina di donne e due bambini, in spazi che potrebbero contenere una cinquantina. Non possiam andare avanti così” dice don Rito Alvarez.
“I migranti che vorranno farsi registrare e chiedere asilo in Italia avranno un canale privilegiato; tutti gli altri potremmo assisterli solo qualche giorno. Non vogliamo identificare nessuno, ma solo conoscere meglio le persone per gestire meglio l’accoglienza” dice Maurizio Marmo, direttore della Caritas.