Il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori è stato rinviato a giudizio per lesioni colpose, dopo la denuncia di un turista di Pinerolo, che il 26 aprile 2014 in seguito al fatto che la ruota della sua bici si è incastrata in un tombino. A Chiappori è contestata la mancata vigilanza sul tombino, le cui grate erano state posizionate nel senso di marcia della bici e il 27 gennaio dovrà comparire davanti al Giudice di pace. “Qui siamo andati ben al di là dai confini della realtà, qui siamo su Marte. Questi ragionamenti sono i colpi di coda di un sistema Italia che sta fallendo” dice Chiappori all’Ansa. In difesa di Chiappori anche l’attuale assessore alla Polizia Municipale, Luigi Basso: “Il sindaco, la giunta e il consiglio, sono organi di indirizzo politico, che non c’entrano nulla con gli aspetti gestionali”.