Sono rimasti sedici big nella classifica generale. La serata è stata piena di sorprese, tutto è incominciato con l’esibizione di Zucchero con “Ci si arrende” per poi procedere con: Elodie, Michele Zarrillo, Sergio Sylvestre, Fiorella Mannoia.

Un breve stacco con l’ingresso di Diana Bufalo, Giusy Buscemi, e Alessandra Mastronardi, protagonisti di “C’era una volta studio uno” e si riparte: Fabrizio Moro, Alessio Bernabei, un collegamento a Maurizio Crozza e poi Marco Masini.

Di nuovo l’ospite Zucchero che canta “Partigiano Reggiano” e “Miserere” con la voce di Pavarotti registrata a fare da supporto.

Dopo, Paola Turci, Bianca Atzei, Gabbani, Chiara e Clementino. Viene invitata sul palco Rita Pavone alla quale consegnano un premio di riconoscimento da parte della città di Sanremo e canta “Cuore”. Si continua con Ermal Meta, Ludovica Comello ed una piccola pausa in compagnia dell’attore comico Enrico Montesano.

Infine gli ultimi due Samuel e Michele Bravi, si aggiunge il monologo di un’altra comica, Geppy Cucciari, subito dopo sale sul palco un cantante di fama internazionale, Alvaro Soler.

Ecco la Classifica dal sedicesimo al quarto posto:

-16° Clementino

-15°Bernabei

-14°Chiara

-13°Masini

-12°Comelli

-11°Zarrillo

-10°Samuel

-9°Atzei

-8°Elodie

-7°Moro

-6°Sylvestre

-5°Turci

-4°Bravi

Terzo classificato Ermal Meta, seconda Fiorella Mannoia primo Francesco Gabbani dopo aver vinto l’anno scorso tra le giovani proposte.

Vince il premio della sala stampa “Lucio Dalla” e per il testo Fiorella Mannoia mentre il premio della critica “Mia Martini” va ad Ermal Meta. Miglior arrangiamento ad Al bano con “Di rose e di spine”. Premio Tim a Francesco Gabbani.