Questa notte un articolato sistema di posti di blocco organizzato dai Carabinieri della Compagnia di Albenga nella vie cittadine e sull’Aurelia hanno consentito di effettuare un attento e sistematico controllo di persone e autovetture in transito. Sul maggior asse viario, quello della Strada Aurelia, nel tratto che collega Borghetto Santo Spirito a Loano, una pattuglia di Carabinieri intima l’alt ad uno straniero alla guida di una Renault Clio, ma il soggetto forza il posto di blocco dei militari ingaggiando una folle corsa a fari spenti, in direzione Borghetto Santo Spirito. Diramato l’allarme a tutte le pattuglie del circuito di pronto intervento dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia ingauna, giungono di rinforzo l’autoradio della Radiomobile di Albenga e altre pattuglie in servizio perlustrativo. In pochi minuti l’auto in fuga, viene avvistata, agganciata e chiusa in un vicolo cieco nel comune di Borghetto Santo Spirito. Inutile il tentativo di fuga a piedi del marocchino 31enne E.A.A., noto ai militari dell’Arma per i suoi precedenti nel mondo dello spaccio di droga. E’ stato fisicamente accerchiato dalle unità giunte da ogni direzione. Finisce in manette con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale. Auto sequestrata e contestuale sanzione amministrativa per guida senza patente. L’arrestato passerà il suo tempo rinchiuso nella camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Albenga in attesa di giudizio, per direttissima, lunedì mattina presso il Tribunale di Savona.