Il cadavere di un uomo è stato ritrovato ieri pomeriggio lungo la sponda del fiume Centa ad Albenga. Era a testa in giù nell’acqua, indossava una giacca e aveva uno zainetto. Si trattava di un ex dipendente dell’ospedale di Albenga, di 58 anni. L’ipotesi più probabile è un malore che potrebbe avere provocato la caduta nell’acqua e l’annegamento. Non sono stati trovati segni che possano far ipotizzare un’aggressione.