E’ stata una memorabile manifestazione di sport oltre tutte le aspettative, questa 4° Gran Fondo
SANREMO/SANREMO. Spettacolo, perché il numero di partecipanti, pur non essendo altissimo ha garantito una buona affluenza di atleti da più regioni italiane e da una buona parte di “foresti” tra cui alcuni francesi tedeschi e inglesi, che hanno portato una ventata di turismo primaverile in Riviera.
La parte sportiva comincia alle 8,30 del mattino, con i primi concorrenti che si preparano allo starter del lungomare di Sanremo, dove alle 9.30 in punto i quasi 300 atleti prendono il via al seguito delle Forze dell’ordine, delle scorte Tecniche e della Giuria ACSI Imperia verso Arma di Taggia, per poi proseguire verso Imperia, Chiusanico, Torria, Colle S. Bartolomeo, Caravonica, ancora Imperia Oneglia, Cipressa con l’arrivo sul “mitico Poggio.”
Quasi 110 KM con una partenza al fulmicotone, tanto che al 5 KM inizia una fuga di 4 corridori:
Tagliapietra, Bardi, Macrì, e Pellicanò, che pigiando sui pedali allungano decisamente sul folto gruppo. Ad Imperia, hanno già un vantaggio di 55”, nell’immediata prosecuzione della gara, continuano la loro “sfida” al gruppo con decisione, tanto da arrivare ancora insieme a metà salita per Torria, cede a questo punto il buon Macrì che non dispera, vediamo giungere da dietro, un gruppetto ben assortito con i migliori atleti in campo.
Ricongiungimento della prima parte di atleti, con Iride(Olmo Sanremo), Monti(Trinita’), Bommarito(Cicl. Bordighera), Carvalho(Mentone), Piva(Jolli), Raggio(Team Cinelli), Magnaldi(Team de Rosa), Olivieri(Bicistore), Bousquet(Team France) e Marco Tempo(Ciclistica Ospedaletti/Bicisport). La sommità del Colle S. Bartolomeo non mischia più le carte……..al fondo di Caravonica, questa diecina di corridori fa la corsa d’assieme sino alla Cipressa, dove dopo un attacco di Bousquet nel falsopiano, risponde Tempo nella discesa…… dove conquista una manciata di secondi, e sbuca sulla Nazionale Aurelia e con caparbietà insiste sino ad Arma.
Raggiunto, non si lascia andare……., affrontano la salita finale del Poggio con gran velocità solo in otto, cedono Bommarito e Tagliapietra, mentre davanti infuria la bagarre che vede Marco Tempo emergere ancora una volta a braccia levate sul traguardo di Poggio, con 17” sul bravo Olivieri, Magnaldi Mattia, Bousquet, Monti, Raggio, e Piva in un fazzoletto, buon 8° assoluto il francesino Carvalho poi, Bommarito con Tagliapietra, Iride, Bardi, Pellicanò.
L’attesa per gli altri concorrenti, che pian piano giungono al traguardo, e successivamente si portano al Palafiori per la bella premiazione approntata dal Presidente Fusini e la sua entourage che premia un mondo di concorrenti dopo un ottimo pasta party.
Tra i vincitori di Categoria: Marco Tempo(Sen/2), Magnaldi M(Sen/1), Carvalho(Jun), Girello L.(donne B), Magnaldi E(Donne A)Rella M.(Gent/2), Montelone M.(Superg A), Pedrotti G.F(Superg. B), Bousquet(Vet 1), Macrì F.(Vet 2), Pertosa S(Gent 1). La 1° Società premiata risulta essere la Ciclistica Ospedaletti/Bicisport el vincitore assoluto.
Davide Punturiero