Domani, martedì 21 marzo, Ventimiglia ospiterà la “XXII GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE” organizzata da Libera in collaborazione con il Comune di Ventimiglia, con l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica, del Ministero della Pubblica Istruzione, della Prefettura e della Provincia di Imperia. La scelta è ricaduta sulla città di confine, tra le altre località provinciali, per l’impegno verso la legalità orientato a ricostruire l’immagine di Ventimiglia e la solidarietà profusa nei confronti delle persone in cammino. Maura Orengo, referente provinciale di Libera, l’Assessore ai Servizi sociali e scolastici Vera Nesci e il presidente del Consiglio Comunale Domenico De Leo saranno presenti insieme al resto dell’Amministrazione in questa 22°edizione, ma saranno i ragazzi i protagonisti principali. La manifestazione coinvolgerà infatti più di 1500 studenti provenienti dalle scuole della provincia di ogni ordine e grado: saranno loro a dare inizio alla giornata sfilando in città in cortei per ricordare le vittime innocenti della mafia.
Alle 9.30 è prevista la partenza di due cortei – uno dal Belvedere del Resentello e l’altro da Piazza della Costituente – che alle 10 si congiungeranno in piazza della Libertà di fronte al Comune di Ventimiglia. Dopo l’esecuzione di brani musicali ad opera degli studenti delle scuole partecipanti, il Sindaco Enrico Ioculano, le rappresentanze istituzionali, gli studenti delle varie scuole e dei Consigli Comunali dei Ragazzi daranno lettura solenne dei nomi delle vittime innocenti delle mafie. Per terminare, l’orchestra giovanile di Ventimiglia si esibirà in un piccolo concerto conclusivo.
L’Assessore Vera Nesci e il Presidente del CC Domenico De Leo rinnovano alla cittadinanza l’invito a partecipare: “Si tratta di un evento inclusivo, non ci saranno comizi: aperto a tutti, serve a rammentarci l’importanza della memoria e dell’impegno verso il futuro. Siamo orgogliosi di condividere e dare spazio a questa giornata che è simbolo e monito a non abbassare la guardia ed esorta ad un impegno quotidiano in tutti i campi della nostra vita”.