Ventimiglia| In frazione Bevera non ci stanno. La voce circolata oggi di un possibile insediamento di profughi presso la vecchia stazione ha fatto scendere in piazza un gruppo di residenti.

Non è razzismo quello che anima queste persone ma solo paura per la propria sicurezza. Dichiarano alcuni degli intervenuti. Sul posto sono poi arrivati i Carabinieri e La Polizia per sincerarsi della situazione.

Alle ore 21.00 circa il sindaco Enrico Ioculano ha commentato “La storia dei migranti che verranno ospitati nella vecchia stazione ferroviaria di Bevera è una mussa (bugia in dialetto)” mettendo così una pietra tombale sulla vicenda.