Durante il servizio di monitoraggio e perlustrazione del territorio di competenza i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alassio, verso le ore 02.00, nel transitare nella parte retrostante del dehor del Bar Riviera si sono accorti che una parte della copertura esterna era tagliata verticalmente per una lunghezza di circa 80 centimetri, i militari hanno immediatamente capito che il taglio non era riconducibile ad uno strappo magari causato da una folata di vento, ma bensì dalla lama di un coltello per permettere l’accesso al locale. L’immediata irruzione ha colto in flagranza di reato due ladri che stavano cercando di forzare una porta finestra per entrare all’interno del locale.
Bloccati e ammanettati i due (un uomo e una donna) sono stati accompagnati negli Uffici della Compagnia per gli accertamenti e la compilazione del verbale d’arresto, durante la perquisizione personale è stata rinvenuta anche attrezzatura per la forzatura e lo scasso e un coltello, probabilmente utilizzato per tagliare la copertura ed accedere al dehor del locale.
R.A.K. 40 enne e F.R.L.Y. 20 enne, madre e figlio entrambi nati a Cuba, pregiudicati e residenti a Savona, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della Compagnia dei Carabinieri in attesa del giudizio per direttissima.
Nel gennaio di quest’anno erano già stati arrestati dai Carabinieri di Andora per lo stesso motivo.
L’udienza in procura si è conclusa per entrambi con la pena di due mesi di reclusione, 200 euro di multa e l’obbligo di firma.