Ha mostrato un machete alla moglie dicendole “Ti uccido”, lo ha fatto davanti ai figli. Un 43enne albanese è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minaccia aggravata dai Carabinieri di Savona. L’uomo ha aggredito la moglie, una connazionale di 41 anni, causandole ferite guaribili in 25 giorni, poi ha impugnato un machete con lama da 50 centimetri minacciandola di morte davanti ai figli maggiorenni.
I Carabinieri hanno scoperto che le aggressioni, mai denunciate, duravano da anni. L’uomo è ora in carcere a Marassi.