I turisti che vengono in Liguria si devono sentire sicuri. E’ giusto tutelarli, così come bisogna fare altrettanto nei confronti di tutti gli utenti che usano i mezzi pubblici.
I nostri convogli ferroviari e i nostri bus non possono essere lasciati in mano a dei balordi e delinquenti, che sono da rispedire al mittente. Occorre dare una risposta seria ed immediata.
Il Pd al Governo dovrebbe finirla di alimentare il business immigrati e il buonismo a discapito della cittadinanza inerme. Le Prefetture, anziché imporre l’accoglienza indiscriminata ai Comuni, dovrebbero fornire i dati sulle persone che non hanno diritto a rimanere nel nostro Paese perché non scappano da guerre e persecuzioni, ma evidentemente scelgono di venire in Italia sapendo che qui possono evitare di rispettare le regole perché tanto non saranno mai adeguatamente punite, né realmente espulse.
Perfino il Commissario UE all’Immigrazione ha ribadito che i migranti che sbarcano attraverso la rotta del Mediterraneo Centrale risultano per l’80% irregolari e solo per il 20% veri profughi. Chi ha diritto e si comporta bene deve essere aiutato, senza se e senza ma. Chi non ha diritto o delinque o si comporta male fuori. Immediatamente.
Il buonismo della sinistra nei confronti sia degli italiani, sia dei migranti, che non si vogliono integrare, né rispettano le regole del Paese che li ospita e sono violenti, non deve prevaricare il diritto alla sicurezza e alla tranquillità dei cittadini onesti. Pertanto, bisogna anche fermare l’invasione indiscriminata ed avviare al più presto reali ed immediate espulsioni dal nostro territorio nazionale”.
Alessandro Piana, capogruppo regionale Lega Nord Liguria