REDEMPTION SONG: tra sogni, diritti e speranze.
Giovedì 20 aprile dalle 18.30 al cinema Cristallo di Dolceacqua una serata da non perdere.
Conversazione su diritti ed accoglienza dei migranti, proiezione del film documentario Redemption song e dibattito con la regista.
Se ne parlerà con:
Cristina Mantis, regista
Ersilia Ferrante, avvocato, consulente legale di TERRE DES HOMMES
Giulia Latini, Amnesty Italia
Martine Landry, Amnesty France
Matteo Lupi, Libera
Gianni Cappelletti, Arci di Confine, Ventimiglia
Don Rito Julio Alvarez, parroco a Ventimiglia
Maurizio Marmo, direttore Caritas Diocesana Ventimiglia – Sanremo
Jonathan Terino, pastore valdese
Enzo Barnabà, moderatore

Dalle 18.30 alle 20.00 Conversazione su diritti ed accoglienza dei migranti
Dalle 20.00 alle 21.00 Aperitivo
Alle 21.00 Proiezione del film REDEMPTION SONG. A seguire dibattito

Il documentario Redemption song intona il canto di redenzione che l’africano Cissoko sogna per la sua gente e la sua terra. Nel momento più caldo delle migrazioni e degli sbarchi sulle coste europee, il profugo di guerra Cissoko decide di tornare in Africa per allertare i suoi fratelli sui rischi di questa emigrazione: qualora non si sia costretti a fuggire da guerre o persecuzioni, l’invito è una riflessione personale e collettiva, che li porti a riconsiderare il valore del vivere nella propria terra.
Quest’inno al riscatto, dall’Ile de Gorée, l’isola della tratta, lo porta fino in Brasile ad omaggiare i discendenti degli schiavi che tuttora mantengono vive le origini africane. Colmo di queste suggestioni continua a girare di paese in villaggio dalla Guinea al Senegal, rivolgendosi instancabilmente alla sua gente, supportato da alcuni amici musicisti e rilanciando il cuore del messaggio di Thomas Sankara: “Produciamo in Africa e consumiamo in Africa. Vivere all’africana è il solo modo di vivere liberi e degni”.

Redemption Song è prodotto da Solaria Film e LAGO Film ed è distribuito da Movimento Film.
E’ riconosciuto di Interesse Culturale con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ha vinto il Riconoscimento RAI CINEMA ed è patrocinato da Amnesty International con la seguente motivazione: “Redemption song” è un’opera assolutamente originale, che si distingue in un panorama molto ricco di documenti filmati sull’immigrazione. Non parla solo dell’andata, ma anche del ritorno e del viaggio e della scoperta, come desideri primari, insopprimibili dell’essere umano.