Processed with VSCO with nc preset

Proprio in questi giorni mentre sui tavoli di lavoro tecnici, sotto il coordinamento della Regione Liguria, per affrontare le emergenze e per trovare soluzioni, propedeutici all’avvio dei lavori per la messa in sicurezza della viabilità per Monesi e delle frazioni la Cumpagnia de l’Urivu ha deciso di dedicare un incontro proprio al profondo entroterra Ligure e più in particolare al Comune di Triora.

Giovedì 20 aprile alle ore 16:30, infatti, per la serie di incontri culturali organizzati dalla Cumpagnia de l’Urivu di Imperia, avrà luogo la conferenza intitolata “Caso Triora. Ingegneria culturale al servizio di un territorio” presso Palazzo Guarnieri al Parasio, in Via Zara 6 a cura di Lorenzo Lanteri, Roberto Faraldi e Sandro Oddo.

Il borgo racchiude in se molteplici fattori che hanno portato a trasformarlo in meta turistica riconosciuta a livello internazionale grazie non solo alla sua storia millenaria, al famoso e pittoresco processo alle streghe, ai diversi musei, al suo vastissimo territorio, ( include le frazioni di Bregalla, Cetta, Creppo, Goina, Loreto, Monesi, Realdo, Verdeggia, Saccarello) con natura, tradizioni, agricoltura, speleologia, trekking, arrampicata, sci; alla cucina ed i piatti tipici ma soprattutto alla capacita’ e visione di chi organizza, coordina ed opera sul territorio.

Il Touring Club Italiano infatti ha assegnato a Triora la bandiera arancione, un marchio di qualità che seleziona e certifica le località dell’entroterra in base a rigorosi parametri turistici e ambientali e assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma offrono al turista un’accoglienza di qualità.

Spiega la Presidente della Cumpagnia de l’ Urivu Cristina Viano: “Per superare l’emergenza nella quale versa l’entroterra Ligure a seguito delle calamita’ naturali da cui è stato flagellato è responsabilità di realtà come le nostre di accendere i riflettori sulle eccellenze di questo territorio.”

I Relatori:
-Lorenzo Lanteri, già sindaco di Triora e presidente del Parco delle Alpi Liguri, ma soprattutto studioso di storia, folklore e linguistica; è stato direttore dell’allora Ept di Savona e poi dirigente del settore Turismo, sport e cultura di quella Provincia Socio cofondatore dell’Icit, l’Istituto di cultura italo-tedesca e membro del Centro studi orientali di Savona, è anche esperto storico dell’Accademia archeologica italiana di Genova;
-Roberto Faraldi, Presidente dell’Associazione Turistica Pro Triora;
-Sandro Oddo, Segretario Associazione Turistica Pro Triora- direttore del Museo Etnografico e della Stregoneria di Triora, storico locale ed esperto in storia, folclore e turismo ed autore di numerosi saggi di approfondimento.

Giovedì 20 aprile 2017 ore 16.30 – Cumpagnia del’Urivu – Palazzo Guarnieri al Parasio, via Zara 6 , Imperia