Albenga. La cucina e i piatti dell’Alta Valle Arroscia conquistano i turisti in visita a Fior d’Albenga con performance alla lampada e degustazioni di prodotti tipici. I futuri maitre, guidati dal discepolo di Escoffier e dai docenti Franco Laureri e Pino Vallerga, hanno presentato, nello straordinario scenario delle piazze di Fior d’Albenga, una serie di ricette con protagonisti i prodotti e le ricette delle Alpi Marittime: coniglio all’Ormeasco, filetto di maialino al miele, galletto allo Sciac-Trà, insalata di carciofi su crostini di pane di Gavenola e degustazioni di formaggi di capra e mucca di alpeggio. Il magnifico scenario delle piazze fiorite del centro storico ha fatto da cornice alla performance dei futuri maitre del corso di formazione regionale finanziato dal Fondo sociale europeo e permesso agli stessi di esercitarsi in vista dell’esame che li diplomerà esperti in hotellerie. Il coking show e le degustazioni hanno consentito altresì di raccogliere fondi a favore di AVSI. La ONLUS, che si occupa di sostegni a distanza nei Paesi in via di sviluppo, per tutta la durata della manifestazione sarà presente in Piazza Rossi con una mostra fotografica ed eventi, laboratori didattici dedicati al tema dei “Talenti Solidali” con protagonisti gli studenti del Liceo G. Bruno, dell’Alberghiero F.M. Giancardi,dell’Agrario D . Aicardi e dell’ITIS G. Galilei. L’evento ha rappresentato un vero e proprio test d’esame con dimostrazioni di sommellerie, piatti alla lampada e prove di servizio.
Tra gli ospiti il sindaco di Albenga, Giorgio Cangiano, il giornalista Stefano Pezzini, la food blogger Lorenza Giudice e tanti turisti italiani e stranieri in visita alla manifestazione. L’unità didattica, coordinata dal direttore di L.G.O di Varazze e presidente diE.L.F.o Liguria Angelo Toscano, ha visto la partecipazione dei corsisti Arse Enkeleida, Chica Alava Gabriel, Navarro Portal Jorge Luis, Piccardo Fabrizio, Polanco Vinasco, Monica Maria, Shahinasi Axhire, Tassara Daniela