F.M., 58enne italiana, è stata denunciata dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico per aver falsificato la revisione della sua auto.
Il 3 aprile, durante i servizi di controllo del territorio effettuati dalla Volante della Questura di Imperia, C.G., 41 anni, è sottoposto a controllo a bordo dell’auto che stava conducendo.
Gli agenti, insospettiti dalla fattura del tagliando di revisione apposto sulla carta di circolazione, hanno sequestrato il documento, sottoponendolo al vaglio della Scientifica. Il tagliando è risultato falso. La donna, incensurata, ha raccontato di essersi rivolta ad un uomo di origini magrebine per sottoporre la sua vettura a revisione.
Dopo aver raccolto le dichiarazioni della donna, frammentarie, contraddittorie e poco attendibili, gli agenti l’hanno indagata per il reato di cui all’art. 482 c.p.
Alla donna è stata contestata la mancata revisione del veicolo. Le è stata inflitta la multa prevista dal codice della strada e le sono stati sequestrate l’auto e la carta di circolazione.