L'assessore Vera Nesci

“Fornire alla comunità uno spazio per i bambini da 0 a 6 anni è un obiettivo che perseguiamo da tempo: è per questo motivo che abbiamo dato disposizione agli uffici comunali di monitorare su tutti i bandi che possano permetterci di raggiungere lo scopo” dichiara l’Assessore Vera Nesci. “Vorremmo realizzare un luogo di esperienze e pensieri dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie a Ventimiglia Alta, uno spazio fisico che coinvolga anche le associazioni, che abbia una ricaduta positiva sul territorio in termini di contrasto alla povertà educativa. Immaginiamo un luogo che accolga i genitori, che offra laboratori e attività ed altre proposte innovative: l’obiettivo è che queste azioni sperimentali diventino poi permanenti, che i laboratori diventino occupazione, sia a livello imprenditoriale che culturale” e così continua: “L’amministrazione che rappresento ha a cuore il miglioramento costante dei servizi dedicati ai bimbi, e l’alta qualità dei nidi comunali, due vere e proprie eccellenze sul nostro territorio, ne sono la riprova insieme a tutte le iniziative che vengono promosse in favore dei minori: dai seminari (e conseguenti testi) elaborati insieme all’università di Genova sull’”osservazione educativa”, alla continua formazione delle educatrici. A livello comunale sono in campo svariati interventi: gli uffici fanno lavoro di rete con tutti i servizi educativi del distretto sociosanitario. Abbiamo realizzato il progetto “nati per leggere” di incontri in biblioteca tra genitori insegnanti e bimbi, un progetto sul linguaggio musicale, un altro progetto ancora con l’associazione Ortinsieme per sensibilizzare al rispetto ambientale”.
E così conclude: “Ora ci siamo impegnati a partecipare al bando “ Con i bambini”, del “Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile” (costituito da Governo e Fondazioni di origine bancaria): di 1200 proposte ne sono state selezionate 133 e noi rientriamo tra quelle. Ora si tratta di affrontare il secondo step di progettazione in cui dobbiamo dettagliare il progetto di adeguamento degli spazi e degli arredi, ed esprimere questa nostra sensibilità rispetto al benessere del bambino. Desidero ringraziare il lavoro fondamentale delle funzionarie Maria Grazia Fossati e Monica Bonelli, nonché dell’amministrativo Carlo Migliori: si tratta di una squadra che sta portando avanti con impegno questo progetto molto importante per l’Amministrazione e per l’intera città”.