Pier Silvio Berlusconi, l’inedita confessione sull’eredità del papà Silvio: “Di lui mi è rimasto…”

Pier Silvio Berlusconi ha rivelato un aneddoto circa l’eredità del papà Silvio. Le sue parole hanno fatto il giro della rete.

Sarà il primo Natale senza suo padre, Silvio Berlusconi. Per i figli sarà dunque un momento nel quale di certo si avvertirà di più la mancanza. Come tutti coloro che debbono affrontare certe assenze, le festività non saranno egualmente appaganti. Ci sono infatti persone che continuano a vivere nella mente e nel cuore di chi resta e il loro ricordo si amplifica nei momenti magici come questo.

Pier Silvio Berlusconi, la confessione sull'eredità del padre
Pier Silvio Berlusconi, la confessione sull’eredità che gli è stata lasciata dal padre – rivierapress.it

Pier Silvio, nel corso degli auguri con i dipendenti dell’emittente televisiva di cui è l’amministratore delegato, ha speso delle parole per commemorare il padre, rivelando cosa gli ha lasciato in eredità. Le sue parole hanno fatto il giro della rete, sorprendendo tutti. Ecco cosa ha detto.

Pier Silvio Berlusconi, cosa gli ha lasciato di importante suo padre in eredità

Pier Silvio ha dichiarato: “Questo è il primo Natale che viviamo dopo la scomparsa del mio amatissimo papà. Lui aveva il sole in tasca, mi è rimasta un’espressione che mi ha trasferito. Oggi qui con noi sarebbe stato felicissimo perché vedo tante persone con il sole in tasca. Mi raccomando tenete sempre il sole acceso”. Berlusconi ha lasciato dunque a suo figlio in eredità il modo di dire in questione.

Pier Silvio Berlusconi ricorda il padre Silvio
Pier Silvio Berlusconi rende omaggio al padre Silvio (Foto Ansa) – rivierapress.it

L’amministratore delegato ha deciso di rivelare a tutti il più grande dono che gli abbia fatto suo padre: la voglia di progredire nel rispetto della libertà altrui e con la positività di chi sa che può farcela. Secondo quanto ha riportato l’Ansa, il figlio del noto imprenditore e statista durante l’incontro con i dipendenti della società avrebbe rilasciato ulteriori dichiarazioni per celebrare il ricordo di Berlusconi.

“Per ricordarlo ho usato solo due parole che per lui avevano un grande valore: libertà e rispetto. Oggi voglio dire a voi un’altra parola che per lui era importante: futuro. Non inteso solo come descrizione di un arco temporale ma come modo di essere, di affrontare la vita e di lavorare” sono state le sue parole.

“Io non ho nessun dubbio, Io vivo, lo sento lo percepisco tutti i giorni. Noi tutti insieme siamo un futuro, avrebbe proseguito l’amministratore delegato dell’azienda. L’ex Presidente del Consiglio si è spento in seguito ad un ricovero ospedaliero: si trovava presso l’ospedale San Raffaele di Milano da 4 giorni a causa di una patologia ematologica.

Accanto a lui ci sono sempre stati i suoi figli, che non lo hanno mai lasciato solo. Aveva 86 anni e in seguito alla divulgazione della notizia della sua dipartita sono giunti i messaggi di cordoglio da tanti esponenti del mondo della politica, anche internazionale. Migliaia e migliaia i cittadini italiani scesi in piazza per commemorare i suoi 29 anni sul campo dell’imprenditoria e della politica.

Impostazioni privacy